+393891810690 - Per qualsiasi informazione, contattaci su Whatsapp
Spedizione a domicilio gratuita con solo 59 euro di spesa.
CE00MIGLP5
Oltresole nella sua linea di cereali Biologici propone anche il Miglio Biologico, cereale protagonista di una recente riscoperta grazie alle sue interessanti proprietà nutritive e alla totale assenza di glutine, caratteristiche che le rendono una possibile alternativa ai cugini più diffusi. Il miglio è infatti un cereale, molto piccolo e rotondo, di colore giallo, senza glutine; un tempo diffusissimo, soprattutto tra i poveri. Oggi caduto in disuso e sostituito dalla carne. Il suo nome botanico è panicum miliaceum, appartiene alla famiglia delle Graminacee, ed è originario dell’Oriente. Nell’antico Egitto, in epoca romana e nel Medioevo, costituiva uno degli alimenti base della dieta perché è una ricca fonte di carboidrati e di proteine. Oggi è diffuso per lo più in Africa, mentre in Occidente è perlopiù conosciuto come mangime per uccelli. Il miglio è un cereale con molteplici proprietà e che dona molti benefici: è ricco di sostante minerali come ferro, magnesio, fosforo e silicio. Svolge un’azione rinforzante su unghie e capelli e sostiene la salute di ossa e smalto dentario. Viene consigliato e utilizzato per chi soffre di disturbi allo stomaco, all’apparato digerente in generale. Preparare il miglio è molto semplice, si può cucinare come cucineremmo un piatto di pasta. Si porta a bollore l’acqua, si aggiunge la quantità di miglio desiderato e si lascia bollire per il tempo necessario, che solitamente non supera mai i 15-20 minuti.
22,40 €
Valori nutrizionali su 100g
Valore energetico: 346 Kcal / 1528,6 KJ
Carboidrati: 71,6 g di cui zuccheri 0,10 g
Grassi: 2,9 g di cui saturi 0,6 g
Proteine: 10,50 g
Fribre: 3,20 g
Sale: 0,01 g

Il miglio può essere usato per preparare gustose insalate fredde, accompagnato con verdure miste e legumi. È ottimo anche in zuppe e minestre e, sempre abbinato alle verdure, è una base perfetta per preparare gustose polpette o burger vegetali, ma anche come farcitura per verdure ripiene, come zucchine, peperoni e pomodori. Impastato con acqua e farina, si può usare anche per preparare dei gustosi gnocchi senza glutine. Infine, il miglio soffiato può essere abbinato a cioccolato o frutta secca per preparare delle barrette di cereali da gustare come snack genuino.

Il miglio è composto prevalentemente da carboidrati e ha una discreta quota di proteine. La sua componente proteinica è maggiore rispetto a quella di altri cereali ed è più facilmente assorbibile dall’organismo. È ricco di sali minerali, tra cui fosforo, magnesio, ferro e potassio. Ha proprietà diuretiche, è molto energizzante e favorisce la buona salute di pelle, denti, capelli e unghie. È facilmente digeribile ed è quindi adatto anche ai bambini, agli anziani, in gravidanza e in tutte quelle condizioni che rendono più difficoltosa la digestione. Infine il miglio è privo di glutine ed è quindi adatto a chi ne è intollerante.

Come il farro, anche il miglio è stato uno dei primi cereali ad essere stato coltivato dall’uomo. Le origini di questo cereale sono asiatiche e risalgono all’epoca preistorica. Archeologi cinesi ne hanno trovata traccia in una ciotola risalente a 4000 anni fa: sembra che il contenuto fosse una specie di pasta a base di miglio. Nelle terre asiatiche questo cereale nasce spontaneo anche in zone praticamente desertiche. In Italia ne sono state rinvenute tracce in alcune tombe appartenenti al periodo Neolitico. Fu però nell’Antica Roma e soprattutto nel Medioevo che questo cereale conobbe il successo, apprezzato e consumato al posto della carne.

Il miglio è decorticato, cioè sottoposto ad un processo di raffinazione che lo priva di una minima parte di crusca, mantenendo intatti germe ed endosperma. Dal sapore delicato, è molto versatile in cucina: non è necessario l’ammollo, ma deve essere lavato bene sotto acqua corrente per eliminare le eventuali impurità. Dopo il lavaggio si può procedere alla cottura in acqua bollente (il doppio rispetto alla quantità di cereale) per circa 20 minuti: il miglio sarà pronto una volta che l’acqua sarà stata del tutto assorbita. Altrimenti è possibile tostare per qualche minuto i chicchi in una pentola d’acciaio per poi aggiungere acqua e cuocerli come un risotto.

Iscriviti subito alla nostra newsletter per ricevere uno sconto del 20% sul tuo primo acquisto!