+393891810690 - Per qualsiasi informazione, contattaci su Whatsapp
Spedizione a domicilio gratuita con solo 59 euro di spesa.
LE00CELP5
I ceci Oltresole sono selezionati in base ad altissimi standard qualitativi, per offrire un prodotto genuino e controllato. Questi legumi sono un'ottima fonte proteica, ricchi di numerose sostanze nutritive: vitamine A, B, C, E, K, calcio, ferro, fosforo, magnesio, sodio, potassio e zinco. I ceci sono privi di glutine e possono essere integrati nella dieta dei celiaci, ma visto il loro alto contenuto proteico sono indicati anche per chi segue una dieta ipocalorica, vegana o vegetariana. Prima di cucinare i ceci bio Oltresole è necessario lavarli con acqua corrente per eliminare tutte le impurità e in seguito metterli a bagno per 12 ore, così da renderli morbidi e pronti per essere lessati. Per una cottura perfetta dei ceci servono circa 45 minuti, ma si possono ridurre i tempi di preparazione se scegliete di tostarli o di cuocerli a vapore. I ceci sono dei legumi molto utilizzati nella cucina italiana, soprattutto nelle zuppe contadine o nelle minestre. Per chi desidera provare qualcosa di nuovo e dal sapore mediorientale, può preparare con i ceci bio, il famoso hummus o i felafel. Per mantenere intatto il sapore dei ceci è opportuno conservarli in un luogo fresco e asciutto.
16,90 €
Valori nutrizionali su 100g
Valore energetico: 1427 Kj / 340 Kcal
Carboidrati: 37.3 g di cui zuccheri 1,50 g
Grassi: 6.5 g di cui saturi 0.9 g
Proteine: 21,90 g
Fribre: 22,50 g
Sale: 0,01 g

Perfetti per una casereccia pasta fresca con una punta di peperoncino, ma per ogni regione c’è la sua variazione. Possono essere aggiunti a una corposa zuppa di legumi misti, cereali e verdure oppure come contorno di pesce, molluschi e crostacei, specialmente cozze e gamberetti.

I ceci sono tra i legumi più nutrienti e energetici e contengono moltissime sostanze fondamentali per il benessere dell’organismo come le proteine vegetali, fibre, vitamine C, E, B1, B2, B3 e minerali, nello specifico magnesio e fosforo. Inoltre la presenza di saponine attribuisce a questo tipo di legume proprietà terapeutiche, grazie al controllo dei livelli di colesterolo e trigliceridi, senza escludere, infine, proprietà antiacide e quindi non sono controindicati in casi di ulcere.

Questo legume ha qualcosa in comune con il cognomen di uno dei più illustri cittadini romani del primo secolo avanti Cristo, Marcus Tullius Cicero: Cicerone era così chiamato per un’escrescenza sul naso di un suo antenato, che ricordava nella forma un cece, in latino cicer. Il nome scientifico della pianta è infatti Cicer arietinum, ma era nota molto prima di caratterizzare il cognomen di Cicerone, risulta che fosse già coltivata in abbondanza durante l’età del bronzo. Grazie all’alto contenuto proteico e alle proprietà energetiche, i ceci sono sempre stati utilizzati nell’alimentazione dalle popolazioni che li conoscevano e attualmente sono i legumi più diffusi dopo soia e fagioli. I paesi che ne producono la maggiore quantità sono: India, Australia e Pakistan.

Iscriviti subito alla nostra newsletter per ricevere uno sconto del 20% sul tuo primo acquisto!