+393891810690 - Per qualsiasi informazione, contattaci su Whatsapp
Spedizione a domicilio gratuita con solo 59 euro di spesa.
Swipe to the left

Quando il cibo diventa… letteratura: Piccole donne

Quando il cibo diventa… letteratura: Piccole donne
Di Oltresole 15 novembre 2021 227 Visualizzazioni Nessun commento

Piccole donne di Luisa May Alcott è un classico della letteratura per ragazzi, ma è anche molto altro. È un romanzo a cui tante generazioni sono affezionate e che ha visto numerose rielaborazioni in chiave cinematografica.

Ma parliamo di cibo. L’episodio più significativo è sicuramente quello che riguarda i pickled limes, che potremmo tradurre come limoni canditi. Amy, la sorella più piccola, ne va ghiotta. Vengono, infatti, citati nel capitolo “Amy nella valle dell’umiliazione”, in cui la ragazza cerca di migliorare il suo rapporto con le compagne di scuola acquistando varie leccornie da regalare, tra cui i limoni canditi, amati e adorati da tutte le ragazze. Una delle compagne, però, gelosa delle attenzioni su Amy, fa la spia con l’insegnante, che odia tremendamente i pickles limes tanto da averli vietati. Amy riceve, quindi, una punizione e i limoni canditi finiscono fuori dalla finestra.

I pickled limes hanno avuto varie traduzioni: limoncelli in salamoia, limoncini canditi, chinotti sott’aceto, cedri canditi e limoncini sciroppati. In realtà si tratta di lime, ovvero l’agrume molto simile al limone, dalla buccia verde e il gusto più aspro.
Ai tempi, i pickled limes venivano importati dalle Indie Orientali e venivano poi venduti nei negozi di dolciumi, facendo impazzire i bambini, che ne andavano matti, proprio come Amy.

Iscriviti subito alla nostra newsletter per ricevere uno sconto del 20% sul tuo primo acquisto!